5 ottobre 2011

No al bavaglio

La fine dell'impero è sempre molto pericolosa, e il lascito di questo governo potrebbe essere un odioso bavaglio sulla nostra democrazia. Firma la petizione contro la legge bavaglio!


3 commenti:

Giangi ha detto...

Confesso che sono stanco. Non di continuare a credere o lottare per un ideale o per un diritto inalienabile (il che già mi sembra un paradosso), ma di credere che certe trovate parlamentari siano "sensibili" all'indignazione sempre più diffusa degli elettori o, più genericamente dei cittaini. Gaber diceva che la libertà non è uno spazio libero ma è partecipazione, ora credo - plagiando chiaramente un'idea di "meglio fottere" - che l'unica soluzione sia non dar più loro credito, non andare più a votare, lasciar perdere quel circo che sembra dominare la nostra vita pubblica. Solo togliendo loro importanza e visibilità, azzerando tutto (con quanto di rischioso ciò chiaramente comporta), possiamo sperare che qualcosa realmente cambi. La pianta ormai è troppo compromessa per sperare che una semplice azione di potatura possa risolvere le cose.

MariCrea ha detto...

Io ho firmato la petizione,spero che serva...
sono stufa marcia di vivere in un Paese che fa le leggi solo per coprire le malefatte di una persona...in un paese dove tutto è di proprietà di quella persona o quasi...dove tutto e riconducibile a quella persona...
dove si pensa al partito della gnocca il giorno del funerale di 5 donne morte di lavoro nero e di povertà...

Anonimo ha detto...

firmiamo la petizione italiana

http://www.petizionionline.it/petizione/no-alla-legge-bavaglio/5201