27 settembre 2011

Leghisti, potreste smettere di farvi prendere in giro?

Appello concitato ai leghisti che "ce l'hanno duro": potreste smettere di farvi prendere in giro e chiedere ai vostri leader di votare la sfiducia a Romano domani?
Il mio pezzo sul Fatto (anche se non sono convinta che i leghisti lo leggano...).


7 commenti:

Greg Petrelli ha detto...

Bell'articolo, scritto bene e molto chiaro. Qualche leghista della prima (e dell'ultima) ora, leggerà quello che hai scritto con piglio scettico razionale o liquideranno il tutto con un rutto (che è più nazional popolare via, quasi conservatore)...?
Continua così!

Sergej ha detto...

"non sono convinta che i leghisti lo leggano"

io toglierei pure il "lo"...

Maxso Magazine ha detto...

Perchè i leghisti sanno leggere?

Giangi ha detto...

Io mi chiedo come, ancora oggi - dopo i tanti fallimenti, i continui ribaltoni "ideologici" e non sempre edificanti esperienze amministrative - ci siano ancora leghisti che possano credere alla secessione della Padania...e i loro ministri cosa ci stanno a fare a Roma? Sanno dirmi cosa politicamente e storicamente è la padania? Se poco poco avessero l'onesta intellettuale di rispondere a queste domande, probabilmente non sarebbero più leghisti. Sono contenti di essere presi per i fondelli e, quindi, si divertano pure così!!!

socialista eretico ha detto...

i legaioli l'hanno duro ma dall'altra parte

giovanni russo ha detto...

Puoi dirci cosa ne pensi del comportamento dei radicali sul voto di sfiducia a Romano?Grazie, giovanni russo

Andrea ha detto...

La lega è morta da almeno 15 anni...

P.S. Quoto "socialista eretico"!!!