02 dicembre 2011

Fitoussi: prima della crescita il purgatorio





6 commenti:

Charlie! ha detto...

Prima il purgatorio...E certo...Sempre semplice sulle spalle degli altri...Tanto chi soffre son sempre i poveri proletari che faticano ad andare avanti, a tenersi un lavoro ma soprattutto a trovarlo...E son sempre gli stessi che fan muovere l'economia del paese...Quando gli affamati saranno troppi sarà sempre troppo tardi per muoverci...E i tempi sembrano maturi...

Anonimo ha detto...

Paolo Savona - ci vuole un piano B per uscire dall'euro


http://www.youtube.com/watch?v=kO7RuFUJZ9g&feature=channel_video_title

Bingo Bongo

Charlie! ha detto...

Anonimo del 2 Dicembre non ci vuole un piano per uscire dall'Euro, moneta nata dalla conseguenza dello sviluppo imperialista, mi sembra che tu ti sia già rassegnato se posti uno scritto simile e pubblicizzi un video, ci vuole un piano per uscire ed eliminare l'intero sistema capitalista che ci sta nuocendo gravemente e ci ha danneggiato per millenni, macchè dico, non ci vuole nemmeno nessun piano perchè il progetto concreto c'è già basta rispolverarsi e leggersi qualche libro...Noi tutti viviamo al di sotto delle nostre possibilità e una classe superiore alla nostra se ne approfitta e si è arricchita sulle nostre spalle...L'Euro è una rapida conseguenza ma non pensare che eliminando parzialmente una moneta sia la soluzione a tutti i nostri problemi, ci saranno ugualmente le speculazioni sul nostro lavoro e saremo sottopagati ugualmente...

Charlie! ha detto...

Anonimo del 2 Dicembre non ci vuole un piano per uscire dall'Euro, moneta nata dalla conseguenza dello sviluppo imperialista, mi sembra che tu ti sia già rassegnato se posti uno scritto simile e pubblicizzi un video, ci vuole un piano per uscire ed eliminare l'intero sistema capitalista che ci sta nuocendo gravemente e ci ha danneggiato per millenni, macchè dico, non ci vuole nemmeno nessun piano perchè il progetto concreto c'è già basta rispolverarsi e leggersi qualche libro...Noi tutti viviamo al di sotto delle nostre possibilità e una classe superiore alla nostra se ne approfitta e si è arricchita sulle nostre spalle...L'Euro è una rapida conseguenza ma non pensare che eliminando parzialmente una moneta sia la soluzione a tutti i nostri problemi, ci saranno ugualmente le speculazioni sul nostro lavoro e saremo sottopagati ugualmente...

Anonimo ha detto...

Da un lato stiamo riducendo il potere degli Stati e del settore pubblico attraverso privatizzazioni e deregolamentazione … Dall’altro stiamo trasferendo molti poteri dei governi nazionali ad una struttura più moderna a livello europeo. L’unificazione europea sta andando avanti, aiutando molto i nostri affari”
Daniel Janssen, ex presidente della European Roundtable of Industrialists (ERT), 2000

Bingo Bongo

Anonimo ha detto...

Non è colpa nostra se la plebaglia europea era convinta che l’euro fosse stato fatto per la loro felicità”

(dichiarazione del tecnocrate francese Jacques Attali, 2010)

Bingo Bongo