27 settembre 2009

Rettifica fai da te

Visto che il Corriere ha preferito non pubblicare la mia rettifica all'intervista rilasciata a Fabrizio Roncone, pubblicazione che dipende "dalla lunghezza e dal tono" della stessa, per quanto può valere a causa della sproporzione fra tiratura giornale e visitatori blog la pubblico qui.
Capirete, ognuno utilizza i mezzi di cui dispone, altrettanto terapeutici ai fini di bisogno di equità per chi li utilizza.

Egregio Direttore,

l'intervista che ho rilasciato a Fabrizio Roncone ha ben poco a che vedere con quella pubblicata sul Suo quotidiano il 26/9. Nel testo rilevo molte domande mai poste, altrettante risposte conseguentemente mai date, nonché dichiarazioni esposte in ordine diverso da quello originario in modo da cambiarne il senso.
L'episodio mi suggerisce due riflessioni. La prima è che questo tipo di giornalismo sembra finalizzato soltanto a mettere in cattiva luce i personaggi di cui si occupa: Roncone, durante l'intervista, ha insistito nel pormi domande su altre persone, cercando evidentemente di strapparmi giudizi negativi nei loro confronti; non essendoci riuscito ha manipolato quello che ho detto allo scopo di mettere in cattiva luce almeno me.
In secondo luogo, Roncone ha disposto le domande e le risposte (sia quelle inventate, sia le poche vere) in un ordine tale da farmi apparire politicamente opportunista e umanamente frivola, secondo uno stereotipo fondato su pregiudizi sessisti che ritenevo non potessero
avere cittadinanza sul Corriere.
Sul mio blog (http://giuliainnocenzi.com) è a disposizione l'intervista corredata da mie precisazioni, correzioni, chiarimenti.

Con i migliori saluti

Giulia Innocenzi



10 commenti:

socialista eretico ha detto...

ritenevi non avessero posto sul corriere?

guarda che stai parlando di stampa confindustriale !!

brunetta è un esaltato che si merita DeAndrè però.....

Andrea ha detto...

Cara Giulia,
ma che sta facendo scajola? quale futuro per anno zero?

Giulia Innocenzi ha detto...

Scajola sta facendo quello che vuole il Berlusca: agire contro la legalità per abbattere l'unica opposizione rimasta.

socialista eretico ha detto...

niente da dire a Luca Sofri?

http://www.wittgenstein.it/2009/09/27/lintervistatore-e-nudo/

beh a parte che tra qualche anno potresti freqare il posto in tv alla moglie :-)

Giulia Innocenzi ha detto...

Grazie socialista eretico, non l'avevo visto! Peccato abbia tolto i commenti...

A me sembra che questa gente sia un po' troppo relativista: uno dovrebbe accettare che vengano pubblicate domande, e di conseguenza risposte, inventate?

Mah

Anonimo ha detto...

sono questi i giornalisti che merita la nostra nazione di berlusCloni! è la peste italiana...:(

saluti
Alessio Borsotti

Radical ha detto...

Ho appena letto l'intervista ( e le tue correzioni) e non riesco ancora a smettere di ridere. Probabilmente il giornalista in questione ha scambiato il Corriere con Novella 2000 ( o con Repubblica e l'Unità degli ultimi mesi, che sono più o meno la stessa cosa di un giornale scandalistico). La mia idea, Giulia, è che vogliano bruciarti: come farlo? Semplice.. montando scandali, allusioni e facendo pensare a situazioni pruriginose senza fondamento, ma che di certo sono idonee a rallentare o proprio bloccare il tuo percorso. Hai una bellissima immagine pubblica ora ( ho avuto modo di notare che raccogli consenso a destra e a sinistra), e dato che sei giovane, scomoda ( per quello che dici, che fai e che potenzialmente puoi diventare e rappresentare) e sfortunatamente per loro e fortunatamente per noi anche radicale allora non c'è nulla di più semplice che danneggiarti macchiando la tua immagine. Vogliono farti passare per una velina o per una Carfagnetta ,sta molto attenta. Questo è uno di quei casi in cui la bellezza non agevola, vedi che della Bindi non chiacchera nessuno ? In bocca al lupo per questa tua avventura e, se ti va, passa a leggere un bel sito di amici radicali, www.radicalweb.altervista.org. Siamo numerosi ,tutti giovani e agguerriti, e ti seguiamo sempre con grande interesse. Saluti libertarissimi,Liberlex.

Anonimo ha detto...

Quello che ha scritto Luca Sofri (senza tra l'altro fornire uno straccio di motivazione o retroscena che possa giustificare l'affermazione)
è il segno che - soprattutto in rete - anche chi di solito per motivi professionali, deve(o dovrebbe) essere attento, preciso e completo, svacca e scrive le prime 10 parole che gli vengono in mente in fila. è il "bello" della rete (?)

Marco S.

Giulia Innocenzi ha detto...

Io ho interpretato la sua affermazione come: voglio esprimermi su questo tema, ma non so cosa dire.

La Vyrtuosa ha detto...

No, ma poi i puntini nell'ultima domanda... cos'è, Star tv? Creare il gossip anche quando non c'è traccia di elementi pruriginosi? A me questa gente fa realmente paura, perché se è in grado di manipolare una "semplice" intervista, figuriamoci il resto!
(E lo dico con la piena consapevolezza di quanta falsità passi ogni giorno in tv, giornali, siti web)