10 febbraio 2011

Lele, sei stato tu?

Sto studiando una cosa che recita così:
His desire to have a certain desire that he does not have may not be a desire that his will should be at all different than it is.
Non è che Lele mi ha messo qualcosa nel bicchiere?!


6 commenti:

licensetransfer ha detto...

Viste le premesse dobbiamo aspettarci i fireworks questa sera ad Anno Zero :)

Francesco ha detto...

Ciao Giulia,
birichina con queste battute!;-)

A ogni modo, non so cosa tu stia studiando, ma non ti invidio: ma chi l'ha scritta sta roba? non un madrelingua. Forse neppure un essere umano. Comunque, se non erro, la parola chiave è "desire", o no?... Ma le virgole, i sinonimi?...

Ti consiglio di non studiare troppo questo testo perché se no stasera darai i numeri in diretta.

Certo, si sono tutte "in-troiettate" per la sostanza nel bicchiere: anche perché le sostanze dell'altro non contavano nulla, vero?...:-)

Ciao e buon studio/trasmissione!

Martina ha detto...

domenica festeggerai il tuo ventisettesimo compleanno a Milano alla manifestazione per la dignità delle donne? Ci sarai?

Francesco TO ha detto...

Giulia,

ma se fior di filosofi hanno teorizzato l'incompatibilismo secondo cui non possono coesistere il determinismo universale ed il "free will" ... ma dico io ... possibile che non si possa teorizzare un "incompatibilismo de' Noantri" secondo cui il benessere dell'Italia e quello di Mr B non possono coesistere?
Ai posteri l'ardua sentenza.
Full stop, take care.
Fra

Francesco ha detto...

A Belpietro avresti dovuto rispondere che una delle ragioni per cui le donne manifesteranno è proprio il suo tipo di atteggiamento maschilista, comunque quando gli argomenti scarseggiano vanno sul personale... Per una donna essere avvenente è dura, se poi è anche intelligente, allora è durissima! Ciao!

Anonimo ha detto...

bastaaaaaaaaaaa