25 marzo 2011

Rousseau secondo Lehner

Giancarlo Lehner, deputato del Pdl, intervistato da Radio Radicale:
Io sono interessato a dire una cosa a tutti quanti, a qualsiasi tipo di atteggiamento politico: noi dobbiamo scordarci alcune sciocchezze che circolano. Per esempio: la democrazia nella cultura islamica è un non-senso ancora, mi dispiace ma è così. Pensare che il modello occidentale possa essere esportabile dovunque è un'altra sciocchezza, come credere a Rousseau che diceva che l'uomo quando nasce è buono e poi viene corrotto. L'uomo in verità quando nasce è pazzo, il bambino essendo privo di spazio e tempo è matto. Noi abbiamo creduto a tante di queste sciocchezze, diciamo buoniste, che sono tutte terrificanti, perché poi alla fine sono queste sciocchezze a essere guerrafondaie. Allora io non so perché, probabilmente ci sono tante cause, culturali, storiche, certamente non etniche, ma c'è un muro culturale fra noi e il mondo islamico.
Fortunati quelli del mondo islamico, a essere divisi da un muro da questa persona. Pensare che noi invece lo abbiamo messo in Parlamento.
Un consiglio: anziché la rivisitazione della teoria di Rousseau sotto la lente della psicologia infantile, per finire a conclusioni prettamente razziste, consiglierei all'on. Lehner di dedicarsi esclusivamente ai commenti calcistici dei quali sembra essere esperto ("da romanista devo dire che Totti è ormai più da spot"). Almeno fa meno danni.



4 commenti:

Anonimo ha detto...

non so se ridere o piangere delle affermazioni di questo "onorevole"..mi viene un dubbio però: lui lo ha mai letto rousseau? credo di no
zip

Giangi ha detto...

Il muro è solo tra il lobo destro e sinistro di chi formula certe considerazioni...ma queste persone sono le stesse che votano certe leggi, come quelle sull'immigrazione?

jfranciscosantoro ha detto...

What a genius.Who voted for him?

gianluca ha detto...

"... la democrazia nella cultura islamica è un non-senso ancora, mi dispiace ma è così."
Effettivamente oggi lo e' ancora,con tutte le nostre buone intenzioni chi va con i propri occhi a vedere quei posti vede l'abisso di differenze sociali, sopratutto in famiglia.

"... Pensare che il modello occidentale possa essere esportabile dovunque è un'altra sciocchezza",
in effetti se ci pensate bene loro sono di ottima memoria, in alcune nazioni ricordano solo guerre coloniali da parte nostra o addirittura crociate per il buon Gesu'.
Milioni di persone non hanno assolutamente idea che possa esistere un municipio o uno stato che li aiuti.
In popoli stagni pervade ancora questa presenza della religione e credo che si estinguera' prima la razza umana che non la chiesa accetti gente che puo' dormire con cinque mogli.
Questi popoli non hanno avuto nella storia tante distrazioni futuristiche che abbiamo avuto la fortuna di incontrare noi e allontanare il senso del passato quando le fogne erano sotto i nostri balconi se mai ne avessimo avuto uno.
Ci sono popoli che non hanno avuto altro da pensare che sopravvivere e chiedersi perche' il mondo e' cosi ingiusto. Ricordano ancora tutto, se lo tramandano, lo vivono ancora sulle loro spalle.
Certo non si puo' fare di tutta in erba un fascio, ci sono persone splendide che si sono integrate nella nostra societa', il mondo comunque si e' mischiato abbastanza e spero in futuro possa avere sempre meno problemi a farlo.
Che male c'e', non si diceva meglio fare l'amore che la guerra?
Io non credo che nel mondo siano veramente tutti cosi' pazzi anche se accendo il telegiornale e chiunque noterebbe che tanto normale la situazione di oggi non lo e'.
Il "male" del pianeta se cosi' ci hanno abituato a farlo e' come un pianta enorme secolare, ha radici foltissime...chi di noi non conosce una persona che dal lato civile compie reati, per soldi sopratutto? Chi comunque oltra a queste maledette guerre sa che avvengono milioni di soprusi sulle persone in ogni angolo del pianeta anche per nessun danaro.
Noi viviamo sulla nostra nuvola, per fortuna.

"... come credere a Rousseau che diceva che l'uomo quando nasce è buono e poi viene corrotto. L'uomo in verità quando nasce è pazzo, il bambino essendo privo di spazio e tempo è matto. Noi abbiamo creduto a tante di queste sciocchezze, diciamo buoniste, che sono tutte terrificanti, perché poi alla fine sono queste sciocchezze a essere guerrafondaie. Allora io non so perché, probabilmente ci sono tante cause, culturali, storiche, certamente non etniche, ma c'è un muro culturale fra noi e il mondo islamico."
Qui ha detto un sacco di cose che non sapeva nemmeno lui per non essere volgare.