11 gennaio 2011

Che scema.

Il Papa: i corsi di educazione sessuale "riflettono un'antropologia contraria alla fede e alla retta ragione". E io che pensavo che in tutto il mondo lo facevamo uguale...


4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Ah, se i suoi genitori li avessero seguiti quei corsi...

vic rattlehead ha detto...

le religioni sono in declino, e di brutto!! soprattutto le 2 maggiori religioni mondiali, islam e cristianesimo. il loro radicalizzarsi e' sintomo che non se li caga piu' nessuno, e allora alzano la voce per farsi sentire di piu'. per questo non mi preoccupo per le cazzate che spara il papa o un imam a caso. in futuro piu' la spareranno grossa piu' vorrà dire che stanno perdendo terreno.

faredisfarerifare ha detto...

Mi sembra diversa la situazione del critianesimo e dell'islam. Il primo è in evidente crisi in tutto il mondo occidentale, non compensata dall'aumento in Africa e America Latina. L'islam si sta espandendo in quanto, cadute le ideologie (vedi Palestina), la radicalizzazione dell'identità religiosa rimane l'unica forma di riscatto sociale.

Francesco ha detto...

Ciao, cosa c'entrerà mai la fede?... La "retta ragione": non capisco perché deve essere solo il Papa a stabilire cosa sia retto o meno: la sua voce, per quanto autorevole, è solo una delle tante; il fatto che il Papa non veda una tautologia nell'espressione "retta ragione" equivale a dire che la verità la possiede solo lui... Per non parlare del fatto della "fissa del sesso": sono fissati; sarà anche per la vecchia ragione dell'Immacolata Concezione e le implicazioni sessuali, sarà perché ormai qualunque terreno è diventato luogo per fare esercizio di potere: cioè il dimostrare di avere il controllo (o in questo caso direi il "Control", il nome di un vecchio preservativo: questa è una battuta del ca...). Comunque, sono fissati!