30 novembre 2009

Giovani off-line

Mentre c'è chi organizza una manifestazione on-line, c'è chi ancora non ha provveduto neanche a dotarsi di un sito internet.
Parliamo del Partito dei pensionati? Mmm... No (carino il sito, tutto in movimento), bensì della Giovane Italia, il movimento giovanile del Pdl, costituitosi ormai da qualche mesetto, addirittura prima della pausa estiva.
Per carità, i farraginosi tempi della politica sono noti, ma dagli aitanti pdllini ci aspetteremmo uno slancio in più, considerato lo sforzo comunicativo del Presidente del Consiglio e l'illustre Presidente del movimento, Giorgia Meloni, che in qualità di Ministro della Gioventù dovrebbe conoscere le tendenze giovanili.
Chissà, magari è una scelta che riprende le tendenze dell'allora Giovine Italia...



4 commenti:

Maxso Magazine ha detto...

Mah, credo che forse non sanno nemmeno cosa sia un sito... Ma poi anche se lo realizzano, cosa ci postano? I video delle baggianate professate da Berlusconi ogni giorno?

Gianluca ha detto...

il progetto, una parola magica dal "sapore" - oseri dire - dolce, con cui troppo spesso si infarciscono discorsi e proclami.
Più fatti e mno parole. Meno slogan e canzoncine, più concretezza...oppure basta "appiattirsi" sugli show berlusconiani?

Anonimo ha detto...

Confronta Tocque-ville con Kilombo, poi ne riparliamo. Forse gli internauti del cdx, a differenza di quelli di sinistra, non hanno bisogno di un sito ufficiale di partito per esprimersi.

Gianluca ha detto...

Ma avere un sito non è un punto d'arrivo semmai un punto di partenza...forse la differenza sta tutta qui.