26 novembre 2009

Ah Fabrì, ancora rosichi?

Fabrizio Roncone intervista Beatrice Borromeo per il Corriere della Sera.
Una sua domanda salta all'occhio, anche all'ignaro lettore, per il modo in cui viene posta:
Tu sei stata la prima “santorina”. Poi ti hanno seguita Margherita Granbassi, campionessa di scherma, e quell’altra, la radicale scartata dal Grande fratello.
«Vuoi sapere di Michele Santoro? Un maestro assoluto».
Ma non sarà che Roncone ancora rosica?

P.S. Ancora una volta mi trovo a smentire: no, non voglio andare al Grande Fratello, e mai ci sono voluta andare. Permettetemi: che palle dover ripetere sempre le stesse cose, soprattutto se bisogna farlo per rispondere a provocazioni strumentali.



9 commenti:

Rigitans' ha detto...

o rosica, o c'ha l'alzheimer. se facesse spiega come se fa a non prenderlo da pannella!

libera informazione in libero stato.

Gianluca ha detto...

Offensivo verso la Borromeo per quel "santorino", quasi a dire che le donne siano relegate a fare solo le vallette. E poi, ad essere pignoli, prima della Borromeo, la presenza femminile anche se con ruolo diverso lo aveva Rula Jebreal.

Per quanto riguarda Giulia, vale lo stesso discorso. Questo mancato uso, fatto in modo spregiativo, di non dire il nome della persona cui si riferisce, qualifica la persona e la "qualità" della domanda e delle intenzioni di chi la pone.

Per quanto vale, piena solidaretà a Giulia e a tutte le donne che fanno TV e non sono veline o similari.

Fabio ha detto...

Se mi avessero detto che a 25 anni avrei dovuto vivere in un luogo incantato, probabilmente da bambino la cosa mi avrebbe fatto sognare ad occhi aperti.

Oggi mi piace un pò meno, perché se di magia si può parlare, allora parliamo di quella specie di fattura che ci costringe, giorno dopo giorno, a dover vedere i mediocri su di un piedistallo e a subire le loro quotidiane sentenze sputate con la massima arroganza. Come fossimo condannati ad un qualche girone dantesco.

Qui abbiamo a che fare con la mediocrità. Un giornalista che inventa le domande e che da un taglio così banale alle sue interviste è di certo un mediocre. Ma non è questo il punto, perché se lo fosse, ti basterebbe fare come ha fatto la Borromeo che chiude l'intervista piantandolo sulla sedia e dicendo di aver di meglio da fare.

Purtroppo il punto è quello strano incantesimo. A noi può stupire il fatto che un personaggio tanto mediocre stia sul piedistallo, ma se ci pensiamo bene, il mediocre è in grado di stare sul piedistallo proprio perché è un fottuto mediocre.

E se non ci liberiamo di questa maledizione, non saremo mai in grado di venirne a capo e ci troveremo sempre a parlare del Roncone di turno.

Nel frattempo mandalo a fanculo... :)

Metilparaben ha detto...

Poraccio: non solo per campare deve rimestare nella merda, ma addirittura deve inventarsi una merda nuova ogni volta per sperare che qualcuno lo legga.
Che fantasia...

Gianluca ha detto...

O forse alla stampa, meglio a certa stampa sembra di fare così il loro dovere di "cani da guardia"?

La superficialità (per non dire altro) di certe domande, nasconde a mio avviso l'incapacità di essere all'altezza del ruolo o funzione che si ricopre

Fabio ha detto...

Cani da guardia è il termine corretto. Tentare di sopprimere le voci fuori dal coro, gettare fango e banalizzare esattamente con le stesse modalità viste per Mesiano.

Ed è proprio questo che porta i mediocri nelle posizioni di prestigio. Un mediocre si presta bene ad essere un servo, perché il mediocre è un servo. E se tu dai ad un servo una posizione di prestigio ti garantirai di asservire quella posizione.

E sfido chiunque a dire che questo non si verifichi fin troppo spesso nel mondo dell'informazione.

Gianluca ha detto...

Ho riletto il testo dell'intervista (ma sarebbbe meglio dire del dialogo fantastico) che il "nostro" intervistatore aveva fatto con Giulia (mi scuso, ora, una volta per tutte, per essermi arrogato l'uso del "tu").
Basterebbe leggere i due testi per capire che ha poco a che fare con il giornalismo, più con uno dei tanti giornali di gossip.

Giulia Innocenzi ha detto...

@Gianluca: se non mi dai il tu mi offendo!
Comunque più che di gossip, si può parlare di pura fantascienza.

Gianluca ha detto...

Ok,vada per il tu.

Sei troppo buona, non fantascienza ma gossip per giunta di serie b.