5 gennaio 2010

Logica democratica

Finalmente ho capito a cosa servono le primarie: a indirle quando il candidato che vincerà è quello voluto dalla "dirigenza", e a cancellarle quando quello che vincerà non piace alla dirigenza.
Elementare, Watson.


3 commenti:

Rigitans ha detto...

è per questo soprattutto che va sostenuta la ricandidatura di vendola in puglia, è altamente ingiusto quello che sta accadendo, anche qualora il centrosinistra dovesse perdere.

Giulia Innocenzi ha detto...

Il punto è che non fanno le primarie perché sanno che vincerebbe Vendola. Paradossale, no?!

Gianluca ha detto...

Scusate ma c'è qualche notizia del programma di Vendola o di qualche altro candidato (Emiliano o chi per lui) alla presidenza della Regione Puglia?
Possibile che i candidati "in pectore" non si preoccupino neppure di accennare ad un loro programma ma sono più attenti agli umori di Casini?
Non vi sembra, invece, che più che le primarie la vera anomalia è che ancora nessuno abbia presentato, accennato o quanto meno sussurrato ad un proprio programma di governo?