7 dicembre 2009

(In)CERTE trasposizioni

Ormai siamo alle comiche. Da Dagospia scopro di essere andata a cena con Andrea Di Sorte, fan berlusconiano nonché coordinatore dei club della libertà.
Su segnalazione di amici apro Dagospia. Il titolo recita:
LA TRISTE "SORTE" DELLA SANTORINA GIULIA: A CENA COL FAN DI SILVIO CHE AVEVA ATTACCATO TRAVAGLIO
Interessante. Sarei andata a cena con Andrea Di Sorte, il coordinatore dei club della libertà, invitato a parlare nello spazio Generazione Zero.
Incuriosita dall'esito di questa fantomatica cena, proseguo nella lettura:
Andrea Di Sorte [...] ha attaccato Travaglio. La colpa? Guadagnare proprio grazie a Berlusconi, visti i temi dei suoi libri, al punto da doversi augurare una lunghissima vita politica del Cavaliere. A quel punto Travaglio si è infiammato e Santoro ha tagliato senza pietà Di Sorte. Che però, giura chi ha assistito nello studio alla puntata, porterà la Innocenzi a cena a Bolsena.
Da segnalare che Dagospia si limita a riprendere un "articolo" di Italia Oggi, penna Pierre de Nolac, evidentemente in calo di ispirazione. 
Da notare, inoltre, come il titolo faccia intendere che io sia andata a cena con Di Sorte, mentre la conclusione traspone la "notizia" a un futuro certo.
Mi viene il dubbio che "chi ha assistito nello studio" e "giura" sulla cena, forse si riferisse a un invito generico di Andrea Di Sorte a tutta la redazione, che "quando passate per Bolsena, ho un ristorante a gestione familiare dove facciamo le specialità locali, siete tutti miei ospiti". Che è pure peggio che inventarselo di sana pianta.
Almeno abbiamo fatto anche pubblicità al ristorante di Andrea, che sono sicura sarebbe di ottima compagnia.



5 commenti:

pablo72 ha detto...

Noooo! Con quella cosa no Giulia!! .. che onta ! ;)

Gianluca ha detto...

Non si sa più che scrivere pur di gettare un pò di ombra su qualcuno.

Dispiace che la "notizia", con quel fastidioso appellativo "santorina", sottindenda un ruolo spregiativo della donna...o non c'è limite alla maleducazione o al sessimo?

Maxso Magazine ha detto...

Grazie per la segnalazione. Se passo per Bolsena certamente non andrò a mangiare in quel ristorante... Mi passerebbe l'appetito se andassi in un ristorante tutto rappezzato con le foto di Berlusconi...

Mattia ha detto...

Dobbiamo essere fieri del giornalismo italiano. :-)

Non mi riferisco a giulia, ma chi ha commentato prima di me.
Attenzione a questo pseudo snobismo. È controproducente. Ricordiamoci che il 50% degli italiani è "berlusconiano".

Gianluca ha detto...

MA il gossip o pseudo-gossip allora deve assurgere al ruolo di "notizia"?