21 dicembre 2009

E fuori un altro. Anzi, due

Mentre vi segnalo l'ennesimo pestaggio in carcere, questa volta forse più inquietante di quelle tristemente già sentite, perché riguarda "il negro" di cui avevamo sentito parlare nella famosa registrazione dei secondini del carcere di Teramo, vi devo aggiornare sull'inchiesta per la morte in carcere di Aldo Bianzino.
Vi ricordate la manifestazione fuori dal tribunale di Perugia, con Radicali, grillini e il figlio 16enne, Rudra, per chiedere al giudice di non archiviare il caso di Aldo Bianzino, morto la sera stessa del suo arresto?
Come dire, un'altra di quelle ricerche spasmodiche di verità per le quali si caratterizza il nostro paese.




2 commenti:

Gianluca ha detto...

Questa però è la notizia dell'ANSA

(ANSA) - TERAMO, 21 DIC - E' morto per un tumore al cervello il detenuto nigeriano arrivato in fin di vita in ospedale il 18 a Teramo. Lo stabilisce l'autopsia.

Uzoma Emeka, di 32 anni, era il testimone del pestaggio, avvenuto il 22/9, di un altro detenuto, riferito in una registrazione audio dal deposto comandante degli agenti delle guardie penitenziarie della casa circondariale di Castrogno. La morte del detenuto aveva alimentato sospetti, perche' avvenuta in una struttura 'bollata' dalla spiata sul pestaggio.

(http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2009/12/21/visualizza_new.html_1648174921.html)

Purtroppo le archiviazioni sono uno strumento usato e abusato per risolvere tante storie italiane.

Gianluca ha detto...

71...
1029...
1029356...
25733...
non cifre da gicare al superenalotto ma, nell'ordine, i suicidi in carecre nel 2009, le vittime sui luoghi di lavoro, gli infortunati sui luoghi di lavoro e gli invalidi permanenti dei luoghi di lavoro...e poi meglio non aggiungere i dati riguardanti i sinistri stradali...c'è ancora qualche dubbio su quali siano le reali emergenze di questo Paese?