07 giugno 2010

Darling, no capish


Piazza di Spagna, domenica pomeriggio. Tutta la piazza è attratta da una musica, ci giriamo nella direzione da cui proviene: una banda della polizia fa strada a un corteo. Si alzano nei cieli le macchinette fotografiche, si fa strada la banda, si fermano gli strumenti, l'attenzione è rivolta alla testa del corteo: un prete dice messa e alcune persone portano una statua religiosa.
Moglie amerigain: Darling, look at this picture: ma l'Italy non era un paese laico, diverso da quel'altro che avevamo visto in Middle East, comi se chiama, Saudi Arabia? Perché forze de ordine insieme a prete?
Marito amerigain: Darling, in quel paese, nun se capish un cazz.



6 commenti:

Robs ha detto...

hahahahaha più che americani questi mi sembrano miei concittadini XD, poveri stranieri che devono 'godersi' queste scene pietose.

Jerry Anthony ha detto...

Non credo che l`Italia sia un paese laico,tantomeno indipendente dalla Chiesa (questo dal punto di vista di Svizzero,il mio).
Il problema é: Il Vaticano significa potere e dove c`é potere ci sono interessi.
La domanda é : sarete in grado di mettere da parte gli interessi per togliere potere ad un istituzione che non dovrebbe (per "statuti" propri) averne affatto? Da quel che noto oggi: no.

Anonimo ha detto...

Giulia è un semplice errore di battitura! il nostro non è un Paese laico, ma laido (politicamente parlando almeno!)

Anonimo ha detto...

se in un paese libero e democratico, un gruppo di persone non può manifestare liberamente la propria opinione, solo perchè si tratta di un'opinione religiosa, non ci troviamo di fronte a una forma di fondamentalismo laicista? Auspichiamo forse questo?

Andrea ha detto...

Non si discute sulla libertà di manifestare la propria opinione o religione, cosa chiaramente lecita; la questione è che la religione dominante di questo paese va a braccetto con i poteri dello stato, che dal suo canto non si comporta certo da stato laico, che tratterebbe le religioni sullo stesso piano, ma prevede tutta una serie di agevolazioni e "concessioni" particolari alla religione cattolica.

SE ME LO DICEVI PRIMA MAGARI MI ORGANIZZAVO ha detto...

bravo Andrea! hai colto pienamente il senso. Vergogna a quell'anonimo che ha tentato di mistificare l'argomento del contendere. solita demagogia capezzon/berlusconiana! che schifo!