14 febbraio 2010

The bill, please

Mettiamo che non sia vero niente, che tutte le accuse nei confronti di Bertolaso cadano, che le varie Monica, Francesca, etc. non siano altro che massaggiatrici che gli curavano la cervicale.
Vi sembra normale, però, che il capo della Protezione Civile, che ha in mano dossier e autorizzazioni così delicati, non solo frequenti il centro sportivo del più grande beneficiario degli appalti alla Maddalena, ma che addirittura al telefono si accordi con lui per pagare il conto?
Non vorrei fare la moralizzatrice, ma un minimo di attenzione in queste situazioni ci vuole. Se Bertolaso aveva scelto il Salaria sport village perché non voleva frequentare le palestre "pariole", almeno poteva avere la decenza di pagarsi il conto alla cassa, come ogni mortale habitué di corsi di step e sollevamento pesi.
O in Italia, anche solo per pagare il conto di una palestra, bisogna conoscere il capo?
E poi, scusate, pure Bertolaso è caduto nella trappola dell'autoreferenzialità all'italiana:
Faccio le valigie subito se me lo chiede Berlusconi.
Come al solito, di noialtri, non gliene frega niente a nessuno.


5 commenti:

socialista eretico ha detto...

si, il problema non è se "ripassava" Francesca o qualche altra.

il problema è il legame tra chi detine responsabilità pubbliche e l'imprenditoria che lavora con il pubblico.

su questi rapporti bisogna essere rigorosi e limpidi.


(ehi, noialtri chi? te sei giovane, bella , benestante , in gamba e lanciatissima :-) )

socialista eretico ha detto...

OT ,

Giulia, te che sei novella laureata ... hai visto i dati sulle università?

ecco quelli del 2010:
http://www.repubblica.it/scuola/2010/02/14/news/iscrizioni_universita-2297843/

ed ecco un'analisi che prende in esame campionando il dato socio-culturale:
http://www.aprileonline.info/notizia.php?id=11974


io non vorrei fare il marxista(visto che non lo sono) ma qua si dovrebbe parlare di università classista a tutti gli effetti(famiglie colte e benestante!)

Giulia Innocenzi ha detto...

Sì, sono rimasta sconvolta. Giusto La Stampa aveva fatto un bell'approfondimento, per il resto silenzio totale, sembra che non sia un argomento che dovrebbe allarmare un paese civile.

Intanto Brunetta, ad esempio, continua a fare le sue sparate sui bamboccioni, senza pensare alle cause dei bamboccioni.

Dove andremo a finire...

Gianluca ha detto...

La cosa meno bella è che il c.d. sistema-bertolaso (inteso come capacità di gestire le emergenze9 si fonda esclusivamente sulla disponibilità illimitata di fondi. Se un controllo ex ante non è possibile, credo sia giusto prevedere in qualche modo un controllo ex post.
Chiedete di bertolaso a vallà di Riese Pio X (TV), oggetto di una tromba d'aria quest'estate. Si precipitò promise ma poi...sparì, infatti i fondi non erano quelli che erano stati promessi. Allora mi chiedo: l'uomo del fare è veramente così unico, capace e depositario del senso dello stato?

Anonimo ha detto...

"Faccio le valigie subito se me lo chiede Berlusconi"
Semplicemente perché ha presentato le dimissioni, che il premier non intende accettare. Sicché, se Berlusconi non gli chiede di andarsene, accettando le dimissioni, le sue dimissioni non hanno alcun effetto.