21 febbraio 2010

Sono un privilegiato: ce l'abbiamo più grosso noi


Marco Rubio, 38 anni, ex giocatore di football, stella nascente del Partito conservatore e candidato al Senato americano per lo stato della Florida (elezioni mid-term a novembre).
Sono un privilegiato: sono cittadino dell'unica migliore nazione di tutta la storia dell'umanità. 
I nostri principi vengono da Dio, non dalla nazione. Principi che riconoscono che visto che siamo tutti figli di Dio, tutte le vite sono sacre, in ogni loro fase.
Nonostante tutti i problemi che abbiamo, in quale altra nazione vorreste vivere? Fate mente locale: quand'è che avete mai sentito al telegiornale che una barca di rifugiati americani ha raggiunto le coste di un altro paese?
La classe politica non è mai stata così lontana dalla gente. Le elezioni di novembre sono un referendum sull'identità della nostra nazione.
Standing ovation per il passaggio:
Dobbiamo combattere chi vuole l'America un membro remissivo della comunità internazionale.
Obama, tieni duro, fallo anche per noi.


2 commenti:

Antonio ha detto...

Ma cosa ci tocca sentire?!
Se veramente l'America fosse la migliore nazione e i loro principi venissero da Dio allora chi li ha mandati i due presidenti Bush!?
Che Dio voglia cosi male agli americani??

L'Esorciccio ha detto...

Toh...sembra Casini...

Comunque non è mica l'unico...certo conservatorismo imperialista a sfondo mistico colpisce ampie fette della politica statunitense.
Se l'atomica degli Ayatollah mi fa girare i cosiddetti, il potere militare che potrebbe toccare a questi esaltati mi fa quasi più ribrezzo....