3 febbraio 2010

"Valore" dell'artista

Art. 2 del regolamento di Sanremo 2010:
Le canzoni-artisti della sezione ARTISTI saranno scelte e invitate dal direttore artistico Gianmarco Mazzi e da Antonella Clerici, che si potranno avvalere della consulenza del direttore d’orchestra degli autori del Festival secondo criteri che terranno conto della qualità e originalità delle canzoni, dell’interpretazione e dei requisiti, già menzionati, di contemporaneità, fama e valore riconosciuti degli artisti.
Valore in che senso? Valore etico, morale, oppure artistico?
No, perché se ci si rifà al valore artistico di un cantante (come sarebbe normale per il Festival della canzone italiana), la giustificazione del direttore generale Masi per l'eliminazione del reo confesso Morgan fa acqua da tutte le parti.
Vi immaginate, nell'ottica dei moralizzatori, che bel momento di tv italiana nazional-famigliare con Morgan che dice che la droga fa male, che è pericolosa e inutile, proprio come ha fatto nella sua smentita?
Ma tanto, non potevamo aspettarci altrimenti. Che Sanremo sarebbe stato senza questa ispezione sanitaria e indagine sui costumi ancor prima del suo inizio?
Sanremo è Sanremo.


3 commenti:

Gianluca ha detto...

Ma siamo sicuri che il palcoscenico di SanRemo sia il posto migliore dove e per affrontare la problematica dell'uso della droga?
Che non sia una sorta di operazione propagandistica per creare7crearsi una sorta di fama di artista "maledetto"?
Ritengo che la questione droga e Sanremo non debba essere trattata insieme, rischiamo solo banalizzare.
Facendo un volo pindarico, sarebbe bello affrontare anche la questione di medici sportivi che "drogano" atleti giovanissimi se non minorenni.
Sarebbe bello capire come atleti radiati per sostanze dopanti, poi si trovano a afre i direttori sportivi, in un certo senso gli educatori-controllori, delle nuove leve.

Al ha detto...

Escludere Morgan da Sanremo è solo ipocrisia.

A me fa più ribrezzo sapere che devo pagare il canone Rai per avere come coautore il compagno e l'ex marito della Clerici. Passi per l'ex marito, che ne ha le competenze, ma il suo compagno? Che ne sa di musica, di show, di televisione?

Bè, viene da dire che neanche Masi sappia ciò che fa, ma questo è un altro discorso.

Avrei di gran lunga preferito un giovane autore, nuovo, anche senza esperienza, d'altronde da qualche parte l'esperienza te la devi fare, ma con idee nuove.

pacochan ha detto...

Io non amo particolarmente Morgan, anche se ha un grande talento come musicista. A dir la verità, la maggior parte della musica e dei cantanti italiani non mi piace e Sanremo non lo guarderò nemmeno quest' anno.
Anche per me è stata pura ipocrisia escluderlo da festival. C'è da dire, pero', che Morgan è stato piuttosto stupido nel fare certe dichiarazioni... forse, come ha detto Gianluca, l'ha fatto per dare quell'impressione di "artista maledetto" ( cosa che a mio parere non gli riesce nemmeno particolarmente bene )