24 febbraio 2010

La Nicole

Una chiamata che ti fa cadere dalle nuvole: "Giulia, non mi commenti la Nicole?". Chi?! "Dai, la Nicole, quella di Rimini che è stata messa nel listino di Formigoni, che è quindi sicuro che diventerà consigliere regionale. Dai, l'igienista dentale del Berluska!".
Oddio, è Nicole Minetti "la Nicole"?
Succede in tutte le città di provincia che anche se non ci si frequenta ci si conosce un po' tutti, perché si fa parte del giro, più o meno si frequentano gli stessi posti.
E questa "Nicole" è un nome che ho sentito tante e tante volte.
Vi garantisco: non l'ho mai sentito pronunciare per comizi, tavoli o raccolte firme per iniziative politiche, bensì per tutt'altro.
Ma sono costretta a fermarmi qui, perché il suo desiderio è stato esaudito:
Potreste smettere di pubblicare le foto di quando ho lavorato in tivù?
E così è stato: mi si dice che su di lei ci fossero un sacco di video interessanti, uno addirittura pubblicato su Patatina Vip forum. Tutto cancellato il giorno stesso dell'annuncio della sua candidatura.
Questa ennesima candidatura "calata dall'alto" (eufemismo) non dovrebbe sorprendermi più di tanto, come mi ha anche detto qualcuno, visto che ormai ci abbiamo fatto il callo, che poi ci sono quelli che rubano e che prendono le mazzette, quindi che vuoi che sia.
Invece non è così. Quando la questione ti tocca più da vicino, quando entra un po' nella tua vita, percepisci l'ingiustizia sulla tua pelle. Rimani incredulo di fronte a tutte le persone appassionate di politica, che amano andare in piazza o che sentono una scossa dentro quando mettono a segno un'iniziativa politica, quando riescono a portare a casa un risultato, anche minimo, che ancora una volta sono state messe da parte, scansate, per fare spazio all'ultima prediletta.
Queste sarebbero le liste "pulite"?
Sarebbe bello se i ragazzi del Popolo della Libertà, quelli lombardi, quelli che credono nel loro leader, venissero fuori, dicessero come la pensano: se si rispecchiano nelle candidature alle regionali, soprattutto per il listino, che è il posto sicuro per eccellenza.
Se succedesse, sarebbe lecito coltivare una speranza per uscire dal baratro in cui siamo piombati. Al momento, non è concesso.



9 commenti:

danmartin ha detto...

Che amarezza...

Max ha detto...

Se si veste come nella foto, riscalderà senz'altro le "freddi" sedute della Regione Lombardia. Tu speri che i maschi lombardi del PDL dicano qualcosa sulla faccenda, io invece ho i miei dubbi che gli "inculati"(dalla Minetti) dicano qualcosa...

Giulia Innocenzi ha detto...

La speranza è l'ultima a morire. Ti immagini che bella rivoluzione se esprimessero il loro dissenso? Un evento unico nel suo genere.

Max ha detto...

Non credo che esprimeranno un opinione. I "Berlusconini" fanno quello che dice il loro piccolo dio(l'ometto di Arcore).

Anonimo ha detto...

Di questo passo avremo il parlamento pieno di ballerine e poi chissà di nani, alfine di fare un bel circo Barnum all'italiana.
Non c'è limite alla imbecillità.
Quelli di berlusconi è tutta gente transfuga da altri partiti, dove si mangiava poco. Quì con b. i bocconi sono più appetitosi, basta essere pronti a leccare e abbaiare a comando.
Bella scena vista dall'estero!
Cornelio.

Sauro ha detto...

per queste elezioni il ciarpame ha campo libero..non c'è più veronica a fare da diga..fra un pò in parlamento ci troviamo quelli del grande fratello e di Buona Domenica..che tristezza

Anonimo ha detto...

Curiosamente l'igienista ... penale, mi ricorda il recente film "Irina Palm".
Bokassa

Anonimo ha detto...

Minimo minimo, vista la rilevanza del settore tessile in Lombardia, dovrebbero farla assessore alla moda. Certamente ha il fisico per il ruolo.

Anonimo ha detto...

Io ho avuto il "piacere" di conoscere "la Nicole" abbastanza bene, in quanto ho condiviso con lei, nella stessa classe, gli anni del Liceo, e dico questo: non mi stupisce affatto la sua candidatura nel Pdl e la sua "stretta conoscenza" con Silvio Berlusconi. Le ho sentito dire più di una volta le parole "io voglio arrivare dove conta...sono pronta anche a dei sacrifici e compromessi".
Non so come sia maturata questa profonda fiducia che il Premier dimostra di avere nei suoi confronti, se sia solo frutto della professionalità di Nicole come igienista dentale o altro; non mi permetto di fare illazioni se non ne ho delle prove, però una cosa la voglio dire: in Consiglio Regionale si votano le Leggi: che competenze vanterebbe Nicole per poter esprimere il suo voto? Sa cosa possa essere un piano regolatore o una conferenza dei servizi? per fare solo degli esempi...e non è neanche lombarda.
Allora concludo dicendo: basta con questa politica di basso profilo! Nelle istituzioni ci devono andare i migliori! Così che possano essere di esempio per la società.