13 aprile 2010

Go Ellie!

La ragazza che potete ammirare sopra è una ventenne di nome Ellie Gerard.
Fa la blogger, e in suo post risalente a due anni fa aveva chiesto le dimissioni del premier Gordon Brown, perché:
il partito laburista ha fallito nel difendere i poveri e normali, anziché i super ricchi.
Come osa starsene a guardare mentre il nostro partito affonda. Non è lui che ci perde. Siamo noi.
Nessuno ha pensato di candidare Ellie, magari per farla stare zitta o per far finta di essere un partito veramente democratico e accogliente.
Le hanno però fatto introdurre Gordon Brown per il lancio del manifesto dei laburisti.
Anche senza una candidatura, ma forse per l'esistenza di un dibattito interno al partito e per un confronto con le critiche da lei presentate, ora la pensa così:
He’s the man to lead us through this and it’s game on!



7 commenti:

Aetius ha detto...

A dire il vero non mi sembra proprio che questo sia sintomo di un grande dibattito interno. Non sono un profondo conoscitore della realtà politica britannica, ma ricordo una scena a cui assistetti in cui c'era un politico che si lamentava con un altro politico di un giovanissimo oppositore interno che riempiva il territorio di volantini contro di lui. Quello gli disse: "invitalo a prendere un caffè, vedrai che lo trasformi nel tuo migliore amico". Così è stato. Magari può sembrare strano che basti un po' d'attenzione per far scordare un fermo contrasto. Ma per quanto incredibile talvolta è così.

Maxso Magazine ha detto...

Sarebbe bello se anche qui in Italia ci fosse qualche giovane del PD che invitasse D'Alema ad andarsene in vacanza in Australia(magari a contare i canguri)...

Gianluca ha detto...

Forse la nostra classe politica ha paura di pensare (Bondi, Capezzone o Bonaiuti), far pensare (Bersani, Franceschini e Veltroni) o, più semplicemente osare (D?alema in primis...)

L'Esorciccio ha detto...

Giusto per la cronaca, basta vedere come cambiano le opinioni della Santanchè su Silvio.
E' bastato che attaccasse la sora Veronica sul giornale per beccarsi un sottosegretariato...
E ora è mansueta come un agnellino...
Pensate che gli inglesi non conoscano questi semplici strumenti di persuasione?
Il problema, semmai, è vedere quante persone si fidano ancora di Ellie...

Anonimo ha detto...

Almeno in Italia ci si svende per un seggio a Bruxelles, in Regione, un posticino in consiglio comunale o almeno in circoscrizione... Questa si è svenduta per pochi minuti da protagonista...

L'Esorciccio ha detto...

Beh...non sappiamo cosa le ha promesso.
Ne riparliamo nel remoto caso in cui Gordon Brown dovesse vincere le elezioni.
E comunque non puoi confrontare questa novellina con la scienza esatta che praticano giganti come i vari DeMita&Mastella...

corrado ha detto...

forse la ragazza ha solo cambiato opinione. forse era troppo giovane perchè le fossero offerti seggi vari. forse anche da noi c'è gente che non si svende, così come c'è chi da dentro il pd critica i "vecchi" dirigenti. per tutto questo non vedo proprio l'eccezionalità della notizia, e mi sembrano eccessivi i commenti disfattisti del tipo "l'erba del vicino è sempre più verde".