9 aprile 2010

Il buon esempio


Quella che vedete sopra, delimitata dalla linea bianca, è una pista ciclabile.
Quella che vedete in fondo, in blu, è la camionetta della polizia.
Per la proprietà transitiva dell'uguaglianza, la camionetta della polizia sta sulla pista ciclabile.
E tutte le macchine (perché mai non dovrebbero?) seguono il buon esempio.


7 commenti:

Marco ha detto...

Mia cara Giulia, sei sempre la migliore! Ti stimo davvero tanto

Gianluca ha detto...

Vista la camionetta della Polizia, sembra che gli stessi siano in servizio di ordine pubblico o vigilanza, quindi in una di quelle condizioni che, a norma dell'art. 4 della Legge 689/81 (adempimento di un dovere), li giustifica per il mancato rispetto delle norme del codice della strada. Questo ovviamente se e solo se si trovano in questa condizione.
Rimane da capire se sia stata comunque contestata l'infrazione alla macchina in primo piano.
Sintomatico che nell'epoca della sicurezza e del fare, ancora manca la cultura delle regole.

Gianluca ha detto...

...ovviamente l'ultima mia frase, riguardava il fatto che chi parcheggia in quel modo, se ne è proprio fregato di tutto e tutti.

Giulio C ha detto...

Beh, è anche da far notare che li davanti finisce la pista ciclabile, insomma, non credo che gli ultimi 30 metri di pista occupati possano essere una tremenda violazione. Forse piuttosto un demagogico post.

Gianluca ha detto...

Vorrei aprire una piccola parentesi. A norma di Codice della Strada, la pista ciclabile non dovrebbe essere solo una linea continua, ma dovrebbe essere fisicamente separata dal resto della careggiata. Comunque sia, ciò non toglie - al di là della funzione - che il parcheggiare immotavatanmente l'auto sulla pista ciclabile, sia sintomatico di un disprezzo della parte più debole deglòi utenti della strada.

Giulia Innocenzi ha detto...

@Giulio C: sì, siamo ideologici, come lo dovrebbe essere la polizia nel rispetto della legge. Altrimenti va tutto a puttane.

Gianluca ha detto...

Rilancio, con un OT. provate a immaginare come funziona la questione delle segnalazioni interne e il conseguente rapporto con stampa e procura della repubblica? Il caso Marrazzo docet...